Un viaggio illustrato, fatto di aneddoti, che ripercorre i 45 anni di storia dell’azienda, del e col fondatore Heinrich Kampmann.

"Quarantacinque anni non sono un vero e proprio anniversario, ma rappresentano comunque un’occasione per passare in rassegna i miei ricordi – con impressioni e aneddoti personali”. Come forse sapete prima di mettermi in proprio sono stato impiegato presso Erwin Müller (EMCO) . Che il signor Müller all’epoca mi abbia incoraggiato a camminare sulle mie gambe può essere considerata una fortuna per me, per il settore della climatizzazione e per la regione dell’Emsland. Che le due aziende EMCO e Kampmann stiano attualmente collaborando e con tutta probabilità arriveranno a scambiarsi i rispettivi settori di tecnica della climatizzazione e tappeti per ingresso è per me una fonte di grande soddisfazione. Anche se la perdita dell’ambito di attività dei tappeti per ingresso, inaugurato proprio da me, mi causa ancora un po’ di dolore".

Prima del 1972: Il mio rapporto con Erwin Müller

The certificate of entry into the commercial register

IL CALCIO DI INIZIO: un capitale esiguo, un garage come sede dell'azienda, ma una convinzione assoluta; è così che hanno cominciato molte grandi aziende.

“Ci hanno sempre attribuito un rapporto difficile, cosa assolutamente non vera. Abbiamo collaborato con grande fiducia. Quando proposi al signor Müller di produrre i convettori lui rispose: “Fallo tu, Kampmann! Io ti fornisco le griglie avvolgibili”. Questa promessa non ha avuto seguito, ma mi ha spinto a produrre da solo le griglie. E anche se poi non ci siamo più visti spesso, ci siamo sempre trattati con rispetto”.

1972: Ci siamo!

“Anche se abbiamo cominciato in piccolo, sin dall’inizio ero convinto che avremmo avuto successo. Per i convettori c’era un unico produttore sul mercato e il mercato era enorme. Inserirsi e offrire convettori e griglie in un unico pacchetto era una novità assoluta per quel tempo. Tuttavia non avrei mai pensato di riuscire a crescere così tanto. Il primo grande incarico arrivò già nel 1973: la “Procter & Gamble” costruì un nuovo centro di logistica a Emsdetten e noi ricevemmo l’incarico di fornire i convettori, comprensivi di mantello. Il committente voleva però verificare le nostre capacità tecniche e finanziarie e organizzò una visita, mettendomi in una posizione difficile.

Per fortuna ebbe un imprevisto, così io riuscii a ordinare come previsto i convettori dal mio fornitore e a far realizzare i mantelli da un subfornitore”.

The former Heinrich Kampmann KG’s first trade-fair stand

IL NOSTRO PRIMO STAND FIERISTICO: costruito direttamente nel padiglione con tavole profilate. E tuttavia un grande successo!

1974: Crescita repentina

“A causa della nostra crescita dinamica, nella fase iniziale ci siamo dovuti trasferire spesso: dal garage di casa mia in un primo ufficio con una piccola officina e già nel 1974 in un padiglione più grande, in cui conservare gli stock dei convettori standard. Il mio unico concorrente fortunatamente riteneva che i clienti dovessero aspettare i suoi tempi di produzione, mentre da noi il cliente poteva acquistare subito. E così già nel 1975 arrivò il trasferimento successivo: nella Friedrich-Ebert-Straße, dove abbiamo iniziato con 11.000 metri quadri, per poi arrivare agli odierni 62.000 e rotti”.

Aerial view of the old offices and workshop on Waldstraße in Lingen

SIAMO RIMASTI SOLO PER POCO TEMPO nella Waldstraße. Già dopo un anno siamo passati alla Friedrich-Ebert-Straße.

1980: Kampmann diventa internazionale

The BBC studios in London

I BBC STUDIOS A LONDRA. Negli Anni ‘80 abbiamo fornito mantelli su misura per i riscaldamenti.

“All’inizio degli anni ‘80 i nostri riscaldamenti con canali a pavimento si erano affermati sul mercato, avevamo avviato la produzione di una serie propria di aerotermi e io avevo compiuto notevoli investimenti nelle nostre capacità produttive, nonché fondato le filiali di Toronto e Londra. Nel 1981, quando stavamo già sudando parecchio, arrivò un grosso ordine da Londra: dovevamo produrre mantelli su misura per i radiatori della BBC. Alla fine fu un successo strepitoso. Un motivo in più per continuare a investire: nel 1985 mettemmo in servizio il nostro primo Trumatic. I ventilconvettori venivano prodotti da noi, esattamente come i tubi alettati in materiali pre-zincati”.

1985: Un nuovo ambito di attività: applicazioni con il fango

“In occasione di una visita allo stabilimento termale Bad Aibling mi resi conto dell’enorme dispendio necessario per realizzare in loco gli impacchi e i bagni di fango. Ho subito pensato a come semplificare il tutto. E visto che nell’Emsland il fango l’abbiamo praticamente davanti alla porta di casa, abbiamo sviluppato un nuovo sistema con applicazioni prefabbricate e apparecchi utilizzabili nella pratica da qualsiasi fisioterapista. È andata benissimo e poiché i fisioterapisti venivano ben pagati dalle casse malattia per le applicazioni, il nostro sistema divenne molto apprezzato – fino a quando le riforme sanitarie non hanno ridotto i pagamenti al punto da rendere le applicazioni non più convenienti”.

Mudpack by Kampmann MED

KAMPMANN MED è stato un ramo di attività molto proficuo. Alla fine le decisioni politiche ne hanno decretato il declino.

1991: Avanti verso est!

Nel 1990 Helmut Kohl aveva promesso “paesaggi fioriti”. Allora sono partito in roulotte, con mia moglie e ho viaggiato per settimane lungo strade terribili, attraversando l’intera Germania dell’Est, per cercare una sede. A un certo punto mi è arrivata una soffiata in merito alla vecchia tipografia di Gräfenhainichen. Sembrava fatta su misura per noi! Volevo acquistarla per un Marco, cosa non insolita in caso di amministrazione fiduciaria. Alla fine ho pagato 1,4 milioni di Marchi. Ma è stato denaro speso bene. Curiosamente all’epoca Gräfenhainichen aveva lo stesso codice di avviamento postale di Lingen: 4450”.

Ground plan of the old print shop in Gräfenhainichen

PIANTA DELLA VECCHIA TIPOGRAFIA a Gräfenhainichen, che dal 1991 abbiamo trasformato in una nuova sede di produzione e vendita.

1996: Approdo in Internet!

“Mi sono sempre interessato alle tecnologie più recenti. Già prima dell'avvento di Internet utilizzavamo supporti digitali, ad esempio per la presentazione dei prodotti. Ci siamo quindi assicurati tutti i domini per il nome Kampmann con notevole tempestività e oggi la cosa ci torna utile.

Old screenshot of the www.kampmann.de website

UN VECCHIO SCREENSHOT DI KAMPMANN.DE. Per quanto concerne le nuove tecnologie siamo sempre stati “Early Adopter”, o iniziatori.

1998: Passione per i cavalli

“Nel 1998, quando costruii il mio primo maneggio coperto con stalla, rimasi stupito dalla scarsità della tecnica di supporto disponibile per la cura dei cavalli. I cavalli rientravano ad esempio sudati dopo la sessione sportiva, venivano coperti...e stop. Lo trovavo non igienico e non salutare. Perché non usare il phon anche per i cavalli dopo la doccia? Detto, fatto. Abbiamo sviluppato il phon per cavalli e depositato il relativo brevetto. Ci è stato sbattuto in faccia un brevetto americano per asciugare i cani, che tuttavia non era neppure paragonabile al nostro phon per cavalli! Il nostro legale ha combattuto e abbiamo ottenuto persino il brevetto internazionale.

Isabell Werth and Heinrich Kampmann at the dressage festival

IL NOSTRO FESTIVAL DI DRESSAGE è stato un avvenimento interessante per l’Emsland. Un evento sportivo con vere star mondiali. Nella foto sono insieme a Isabell Werth.

1999: Il clima aziendale su misura per noi

“Che un produttore di tecnica di climatizzazione goda anche di un buon clima all’interno dell'azienda non è una cosa scontata. Da noi però questo stato di cose si è affermato in modo rapido e naturale. Noi abbiamo sempre fatto tanto con e per i collaboratori, ben prima che venisse coniato il concetto di “marchio del datore di lavoro”.

Hermann Ensink during the Kampmann Triathlon

HERMANN ENSINK PEDALA: in occasione del triathlon di Kampmann.

2000: Mio figlio segue le mie orme

“Già quando aveva 16 anni ho chiesto a Hendrik se volesse un giorno succedermi alla guida dell'azienda. Il suo assenso è stato il calcio di inizio di una formazione mirata: maturità, laurea, un’assunzione presso Philips e un tirocinio presso la Dresdner Bank … nel 2006 ha poi assunto la guida esclusiva dell’attività. Siamo però sempre in stretto contatto e ci accordiamo per tutte le decisioni importanti”.

Heinrich Kampmann’s son Hendrik

ANCHE SE PERSONALMENTE SONO ALQUANTO LITIGIOSO, sono sempre stato molto soddisfatto del lavoro di Hendrik.

2005: Tecnologia all’avanguardia con curiosa idea di marketing

“Dunque, non è stata una mia idea, quella della donna che spara all’aria fresca. Un’idea sui generis. Poco tempo prima c’era stato il massacro di Winnenden e nessuno voleva vedere un’arma puntata verso qualcuno. Ma la tecnologa Klimanaut – quella era fantastica! Il principio del raffrescamento indiretto per evaporazione con acqua è stato poi da noi perfezionato con la tecnologia Ka2O. E insieme a NOVA ora abbiamo un concetto generale imbattibile per sistemi di climatizzazione e ventilazione”.

The Klimanautin in action for a fresh air climate

CI SI PUO’ ANCHE SBAGLIARE: la climanauta non è stata sicuramente l’idea migliore.

2006: Mi dimetto dalla guida attiva dell'azienda

“Ho sempre detto che a 65 anni mi sarei ritirato. E poiché Hendrik mi aveva sempre affiancato in tutto senza problemi, staccare non è stato difficile. Tanto più che con la mia scuderia ne ho più che abbastanza da fare.

E comunque, in quanto membro del consiglio di vigilanza, continuo ad avere un filo diretto con l’azienda, quindi il taglio non è stato troppo netto”.

Heinrich Kampmann on his 65th birthday

IL MIO 65° COMPLEANNO. Come si vede festeggio insieme a mia figlia e a mio figlio la nuova fase della mia vita.

OGGI: La scuderia

“La nostra scuderia è come una piccola fattoria. Abbiamo cavalli, cani, gatti, polli .... La mattina mi alzo presto, perché “il mattino ha l’oro in bocca”. Poi mi alleno secondo il mio programma personale di fitness, mi prendo cura degli animali, sbrigo la corrispondenza e mi occupo del podere – abbiamo sei ettari di terra. C’è sempre abbastanza da fare”.

Heinrich Kampmann loves breeding horses

L’ALLEVAMENTO - il mio hobby preferito.

Picture credits: BBC Bush-House @ Dg-505, CC-BY- 3.0